Hollywood abbandona le Canarie

Hollywood abbandona le Canarie

Hollywood abbandona Canarie a causa della mancanza di infrastrutture, così come hanno fatto altre grandi riprese cinematografiche.

Il blockbuster di Hollywood lascia le Canarie e rifiuta la possibilità di girare nelle isole dell’arcipelago, semplicemente per la mancanza di un posto dove lavorare.

L’amministratore delegato di Surf Film Production, sottolinea che, in questo modo, si perde l’opportunità di creare un’intera industria nell’Arcipelago delle Canarie.

L’annuncio dell’eliminazione del limite di 50 milioni come incentivo per il cinema alle Canarie è stato accolto favorevolmente dall’industria.

Ma questo rimane solo una parte del problema che continua ad incontrare, ma ci sono situazioni incredibili come una notevole mancanza di spazi.

Anche se può sorprendere chi non conosce il settore cinematografico, ma si può dire che la situazione in tutte le isole delle Canarie è veramente sofferente.

A Tenerife il quadro è così paradossale che il centro logistico audiovisivo per questo tipo di progetti si trova in un’ex fabbrica di tabacco.

Paragonati agli edifici degli Stati Uniti quelli delle Canarie, non dispongono delle condizioni minime, oltre a necessitare ristrutturazioni.

Una notevole perdita nell’economia delle Canarie

Il fatto che Hollywood abbandona le Canarie comporta una notevole perdita nell’economia di tutte le isole dell’arcipelago, compresa Fuerteventura.

Le riprese cinematografiche di questi livelli arrivano alle Isole Canarie per un certo periodo di tempo, naturalmente con l’intenzione di proseguire nel loro cammino. 

L’aspirazione dei professionisti di questo settore è quella di creare una vera industria, funzionale tutto l’anno che potrebbe cambiare radicalmente le Canarie.

Tutto l’arcipelago si troverebbe nel bel mezzo di un importante cambiamento del modello turistico e diversificare l’economia delle Canarie.

Solo con queste infrastrutture si può creare una vera industria nelle Isole, in quanto il mondo del cinema non è legato solo agli attori e registi.

Dietro le telecamere esiste un gran numero di persone, che potrebbero far parte di un business tutto l’anno, lasciando anche buona parte degli utili alle Canarie.

L’intero reparto artistico, dai costumi alle scenografie agli stuccatori oltre ad un’intera catena di esercizi, presenti sulle isole che la seguono.

Fino al 2021 la percentuale di produzioni che venivano realizzate nelle Isole Canarie era del 90% e successivamente si spera che solo il 20% si svolgerà nelle Isole.

Iscriviti al Gruppo "Vivi Fuerteventura" per rimanere sempre aggiornato.